Accensione lampada a stelo

A volte per alcuni locali della nostra abitazione, potremmo volere sostituire i tradizionali punti luce, come lampadari e plafoniere varie, con una lampada a stelo. Normalmente queste lampade a stelo vengono vendute con relativo interruttore con variatore di luce incorporato, questo consiste solitamente in una piccola scatola da collegare poi ad una presa. Per attivare o disattivare questa lampada è quindi necessario giungere presso le sue vicinanze, risultando quindi scomoda.

Una soluzione a questa problematica è rappresentata dall'utilizzo di una presa comandata, cioè la possibilità di alimentare o meno una determinata presa, alla quale collegheremo la nostra lampada a stelo (con il suo interruttore incorporato acceso) cosi da ottenere un comportamento di questo punto luce simile a quello dei punti luce tradizionali.

La Teoria

Possiamo comandare la nostra presa elettrica da uno o più punti del locale, come visto nei vari articoli sui punti luce. Per praticità utilizzeremo nell'esempio lo schema per l'accensione da due punti e quindi utilizzeremo due deviatori. come possiamo vedere il collegamento prevede, che la fase venga collegata al deviatore A, e il ritorno dalla presa venga collegato sul deviatore B. Mentre tramite due fili creiamo i due rami del circuito per collegare i deviatori tra loro. Ad ogni pressione di uno dei due deviatori ci sarà uno scambio su uno dei due rami.
Quando la fase arriverà attraverso i due deviatori alla presa avremo l'accensione della lampada, viceversa otterremo il suo spegnimento. Importante ricordare che l'interruttore incorporato della lampada a stelo deve essere nello stato acceso.

accensione-da-due-punti

Figura 1 - Schema di principio accensione lampada stelo da due punti

La Pratica

Prima di cominciare a lavorare sul impianto elettrico ricordiamoci sempre della sua pericolosità e rispettiamo quindi queste nozioni fondamentali.

Punto A colleghiamo il deviatore A

collegamento-interruttore

Figura 2 - connessione di un interruttore unipolare

Prepariamo i conduttori per essere collegati. Come visto nella parte di teoria utilizzeremo lo schema con deviatori per comandare la nostra presa e quindi relativa lampada a stelo Iniziamo a collegare i due rami dei deviatori che nell'esempio in figura sono costituiti dai due fili bianchi (figura 2 punto A) l'ordine con cui vengono collegati questi due conduttori è irrilevante al fine del funzionamento del circuito. Infine non ci resta che collegare sul morsetto centrale la fase, che nell'esempio è di colore marrone (figura 2 punto B). Si ricorda che normalmente quasi tutti i deviatori presentano un tipo di connessione come quella nell'esempio, in particolare il collegamento della fase o del ritorno lampada al centro e i fili che collegano i due deviatori all'esterno, tuttavia è meglio verificare sul deviatore stesso la presenza di un simbolo grafico o di un' indicazione in generale che contraddistingue il morsetto a cui si deve collegare la fase o il ritorno.


Punto B colleghiamo il deviatore B

collegamento-interruttore

Figura 3 - connessione di un interruttore unipolare

Dopo aver collegato il deviatore A non ci resta che collegare il deviatore B. Anche in questo caso ritroveremo i due conduttori che rappresentano i due rami del circuito del deviatore e che provengono dal deviatore A e che andremo a collegare come in (figura 3 punto A). Per terminare il collegamento dei deviatori non resta che collegare al deviatore B il ritorno della presa comandata che nell'esempio è di colore viola (figura 3 punto B)


Punto C colleghiamo la presa

collegamento-interruttore

Figura 4 - connessione di una presa comandata

Per prima cosa collegheremo la Terra al relativo morsetto (figura 4 punto A) solitamente contraddistinto dal simbolo di terra dettaglio simbolo di terra , poi colleghiamo ad uno dei restanti morsetti il filo del neutro(figura 4 punto B) ed infine possiamo collegare il ritorno che andrà al deviatore al morsetto restante (figura 4 punto C). Terminata questa fase non resta che collegare alla nostra presa la lampada a stelo.


Nozioni di sicurezza

  • Disinserire l'alimentazione dall'impianto (tramite ad esempio il differenziale) e Assicurarsi da intempestivi reinserimenti
  • Verificare l'assenza di tensione tramite i vari strumenti (cercafase ,tester)
  • Rispettare i colori dei fili e le norme in genere




Hai una qualche esperienza o conoscenza riguardante questo argomento? Se vuoi aiutarci, allora per favore aggiungi un commento!
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Sono rappresentate solo lettere minuscole e numeri

Codice di sicurezza
Non riesci a leggere? Provane un altro